Europa Park si trova a Rust, in Germania, nel Baden-Württemberg, a pochi chilometri da Friburgo e non distante dal confine con Francia e Svizzera. È il più grande parco divertimenti della Germania ed il secondo in Europa per importanza dopo Disneyland Paris.
In questo articolo troverete informazioni utili e consigli per vivere al meglio quello che è uno dei nostri parchi più amati.

La storia

Di proprietà della famiglia Mack, Europa park fu inaugurato nel 1975. Nell’anno di apertura il parco si estendeva per soli 16 ettari e fungeva principalmente da vetrina per le attrazioni realizzate da MACK Rides GmbH & Co.

La storia dell’azienda ha inizio nel 1780, anno in cui Paul Mack iniziò a progettare e costruire carrozze. All’inizio degli anni 20 del Novecento risale la realizzazione della prima montagna russa in legno targata MACK Rides. Pochi decenni dopo, negli anni 50, la produzione di roller coaster diventò il settore principale dell’azienda, con l’esportazione dei propri prodotti anche negli Stati Uniti.

Oggi Europa Park è un resort sviluppato su una superfice di 710.000 metri quadrati e comprende, oltre al parco tematico, sei hotel ed un campeggio completamente tematizzati ed un parco aquatico indoor, Rulantica. A fine 2022 ha inoltre inaugurato Eatrenalin, una novità mondiale nel campo della ristorazione che propone un’esperienza culinaria multisensoriale unica nel suo genere.

Come arrivare

In auto

Il parco si trova lungo l’autostrada A5: è sufficiente imboccare l’uscita 57b (Rust) per arrivare a destinazione in pochi minuti.
I nostri punti di partenza sono sempre stati Milano o Verona: una volta superato il confine a Como Brogeda si attraversa la Svizzera passando per Lugano, si percorre il lungo tunnel del San Gottardo (16.9 km), si prosegue per Lucerna fino ad arrivare a Basilea e quindi in territorio tedesco. Una volta entrati in Germania, si raggiunge Europa Park dopo un’ulteriore ora di autostrada.

In treno

La scelta migliore per giungere in treno dall’Italia è sicuramente L’EuroCity-Express EC 52 Milano – Francoforte in partenza tutti i giorni verso le ore 11. Dopo poco più di 5 ore di viaggio si arriva alla stazione di Ringsheim/Europa-Park dalla quale parte il bus navetta verso il resort.

In aereo

Nelle vicinanze del parco ci sono diversi aeroporti: i più vicini sono quelli di Karlsruhe/Baden-Baden (Germania), Strasburgo (Francia) e Basilea (Svizzera). Da segnalare la partnership tra Europa Park e SIXT per il noleggio auto.

Il resort

Europa Park

Europa Park è uno dei parchi divertimento più belli al mondo. Conta più di 100 attrazioni distribuite tra diverse aree tematiche perfettamente curate. 16 quartieri sono ispirati ad altrettanti stati europei, mentre 3 aree sono a tema fantasy. L’enorme offerta soddisfa le esigenze di visitatori di ogni età, con ben 13 montagne russe, 14 diversi spettacoli, 45 ristoranti e bar e molto altro. In ogni angolo del parco l’attenzione al dettaglio è massima e anche solo passeggiare lungo i vialetti è un’esperienza meravigliosa. Ogni visita riserva sempre nuove sorprese, piccole e grandi migliorie a conferma della cura continua nei confronti del parco da parte della famiglia Mack.

Le attrazioni da non perdere

Wodan – Timburcoaster

Le montagne russe di legno stanno vivendo una nuova giovinezza, anche grazie all’utilizzo ibrido insieme al metallo. Nel 2023 Wodan festeggia 11 anni di attività, portati splendidamente: 40 metri di altezza, oltre 1 km di lunghezza ed una velocità massima di più di 100 km/h. L’accoppiata tra il comodo treno ed il frastuono del legno al passaggio di quest’ultimo regala una corsa sfrenata fatta di repentini cambi di direzione ed intersezioni con altre attrazioni. Una coda ben tematizzata (e molto lunga) completa un vero gioiello di coaster. Senza dubbio, Wodan è la nostra attrazione preferita del Parco.

Blue fire Megacoaster

Dotato di lancio magnetico, Blue Fire Megacoaster può considerarsi una pietra miliare per questa categoria di coaster. L’assenza di paratie ai lati del treno, la seduta particolarmente alta ed un sistema di protezioni molto comodo accentuano sia la velocità sia la sensazione di fluttuare lungo le inversioni. Tenetevi forte per l’ultimo avvitamento, l’in-line twist! Il coaster è stato progettato e realizzato da MACK Rides GmbH & Co.

Voletarium

Chi non ha mai desiderato alzarsi in volo, sbattere le ali e viaggiare in lungo e in largo? In Voletarium il sogno diventa realtà! Una volta librati in aria si sorvolano alcune delle più famose attrazioni europee, accompagnati da perfetti effetti sensoriali: respirate a pieni polmoni! L’esperienza unica ed il dettaglio maniacale della scenografia rendono il volo indimenticabile.

Arthur

MACK Rides nel 2014 ha inaugurato un’attrazione unica al mondo per tipologia e tecnologia. Arthur è un viaggio nel mondo dei Minimei ed alterna parti indoor a brevi tratti all’esterno. La tipologia ed i movimenti del treno rendono questa attrazione adatta a tutta la famiglia, assolutamente da non perdere. Prestate attenzione durante la salita subito dopo la stazione di partenza: troverete un personaggio molto…italiano!

Silver Star

Non si può dire di aver visitato Europa Park senza aver provato l’imponente Silver Star: 73 metri di acciaio e 130km/h sono i numeri di questo gigante che dal 2002 è il punto di riferimento dello skyline del parco. Le protezioni garantiscono ampia libertà di movimento ed in parecchi punti vi sentirete strappare via dal sedile e galleggiare a mezz’aria. Da provare senza indugio, in particolar modo in prima ed ultima fila.

Piraten in Batavia

Un avventuroso viaggio sull’acqua alla scoperta di luoghi esotici tra luci, colori e profumi inebrianti. Piraten in Batavia è la dark ride di punta del parco: completamente ricostruita a seguito di un incendio divampato nel 2018, unisce il fascino del passato a nuovi elementi tecnologici. Un’attrazione amata da grandi e piccini, imperdibile.

Le strutture ricettive

Non c’è niente di più rilassante e piacevole che concludere una giornata in un parco divertimenti alloggiando all’interno del resort stesso.
Europa Park non delude neanche per quanto riguarda l’offerta ricettiva, proponendo diverse tipologie di strutture adatta a quasi tutte le tasche.
Il resort è composto da sei hotel, un camp resort ed un campeggio, il tutto tematizzato con una maniacale attenzione al dettaglio.

Gli hotel

L’hotel Bell Rock, 4 stelle superior, si ispira alla Nuova Inghilterra, culla storica degli Stati Uniti, ripercorrendo le orme dei padri pellegrini e degli esploratori dell’America. Al suo interno si possono trovare due ristoranti, due bar ed una zona benessere. Un faro completa la struttura: al suo interno si possono trovare le prestigiose suites ed Ammolite, un ristorante due stelle Michelin.

Castillo Alcazar è un 4 stelle ispirato al periodo storico del medioevo. Soggiornare nella fortezza consente di accedere alla zona relax con piscine e saune e concludere la serata al bar Buena Vista Club dopo aver cenato al ristorante Castillo. Un ascensore trasparente e luminoso domina la hall: kitsch o arte?

La struttura di El Andaluz richiama quella di una finca spagnola. Questo 4 stelle offre camere in tema ispanico e la possibilità di gustare cibo spagnolo in un ristorante “vista parco”. Dopo cena, gli ospiti possono godere della magica atmosfera del bar El Circo.

Se per qualche motivo dovesse mancare l’amata Italia è possibile dormire a due passi dal…Colosseo! 4 stelle superior dedicate alla Dolce Vita ed allo stile italiano. Numerosi i ristoranti ed i bar: non manca la pizzeria che tuttavia non abbiamo mai sentito la necessità di testare.

Santa Isabel è sicuramente un hotel particolare. Il 4 stelle superior è costruito nello stile di un antico monastero portoghese. Il lusso fa da contorno ad un luogo ideale per chi cerca un’atmosfera tranquilla e contemplativa dopo una giornata frenetica di divertimento.

KrønasÃ¥r è situato nei pressi del parco acquatico Rulantica. L’hotel 4 stelle superior è ispirato ai freddi Paesi del Nord ed è pensato come un museo di storia naturale in cui ripercorrere le orme di famosi esploratori ed avventurieri.

Camp resort

Al lato del parco opposto a quello degli alberghi si trova il Camp Resort. Questo villaggio del selvaggio west è il luogo ideale per mangiare intorno al fuoco e dormire a contatto con la natura: teepee indiani e carovane costituiscono gli alloggi che si trovano attorno ad un piccolo lago. Ma che selvaggio west sarebbe senza saloon?
Al Silver Lake Saloon è possibile cenare seduti su vere selle da cavallo ascoltando musica tradizionale rigorosamente dal vivo. Birra, fagioli e carne qui non mancano di certo!

Se arrivate a Europa Park in camper o se avete con voi una tenda il Camping è quello che fa per voi. Piazzole di varie metrature possono ospitare mezzi di qualsiasi dimensione e tende. Sono presenti le colonnine per l’allaccio alla corrente, la connessione WiFi ed il camper service. I servizi e le docce si trovano nel villaggio west, così come una piccola panetteria dove è possibile acquistare croissant, pane fresco, bretzel e pizza. Al mattino, il Silver Lake Saloon diventa teatro di pantagrueliche colazioni a buffet, da provare almeno una volta.

I nostri consigli

Visita del parco

Con oltre 5 milioni di visitatori all’anno è difficile trovare giornate con bassa affluenza. Un solo giorno di visita non è secondo noi sufficiente per godersi il parco ed è comunque fondamentale armarsi di pazienza e di qualche piccolo accorgimento.

Per la scelta del periodo meno affollato consigliamo questi due siti:
calendario-info.it per verificare le festività scolastiche e non della Germania e dei Paesi confinanti;

Queue Times per consultare le previsioni di affluenza.

Per ridurre i tempi di attesa sulle principali attrazioni è possibile usufruire di due servizi gratuiti:
Virtual Line consente di riservare l’accesso per alcune attrazioni tramite l’applicazione ufficiale del resort. Una volta prenotato l’orario disponibile dallo smartphone, basterà presentarsi all’ingresso riservato alla Virtual Line per l’attrazione scelta e da qui accedere direttamente, evitando la coda normale. I posti sono limitati e vengono resi disponibili circa ogni dieci minuti. Non è possibile prenotare più di un’attrazione per volta quindi consigliamo di prenotare gli accessi fin dalla mattina in modo da sfruttare il più possibile il servizio;

Single Rider è una coda riservata a chi si rende disponibile a riempire eventuali posti vuoti. I gruppi vengono quindi separati e non è possibile scegliere il proprio posto a bordo. Spesso il tempo di attesa è inferiore a quello della coda normale. Anche questo servizio è disponibile solo su alcune attrazioni.

Altri suggerimenti per godersi al meglio la visita:
Рacquistare il biglietto online consente di risparmiare tempo e denaro. Sul sito ̬ anche disponibile il conveniente biglietto per due giorni;
– per poter uscire dal parcheggio bisogna esibire il ticket acquistabile da numerosi chioschi all’ingresso del parco: pagando il biglietto al mattino eviterete le lunghe code che si formano ai totem la sera;
– il parco è molto grande e spostarsi da un punto all’altro può essere stancante: è possibile utilizzare ben tre mezzi di trasporto differenti che fermano nelle diverse aree;
– I punti ristoro sono molti ma talvolta possono essere molto affollati: anticipare o ritardare l’orario dei pasti rispetto a quello della massa è sempre una buona scelta;
– per chi volesse portare il pranzo al sacco o anche solo qualche snack e acqua consigliamo la vicina Lidl aperta dal lunedì al sabato dalle 7 alle 21

Soggiorno

Soggiornare negli hotel del parco è sicuramente la scelta migliore per vivere un’esperienza completa ma ammettiamolo: non sono per tutte le tasche, sicuramente non per le nostre!

Alternative ? Noi abbiamo dormito al camping di Europa Park sia in tenda che in van ad un prezzo sicuramente accettabile avendo inclusi anche corrente elettrica, servizi con docce calde, connessione WiFi e camper service. A tutto questo si aggiungono organizzazione e pulizia impeccabili, gentilezza e disponibilità del personale e l’atmosfera magica del selvaggio west.

Per chi invece preferisce qualche comodità in più, la zona pullula ovviamente di alberghi e bed and breakfast. Noi vi consigliamo però di non optare per strutture all’interno della cittadina di Rust: è sufficiente allontanarsi di una decina di minuti di auto per risparmiare un po’; di contro dovrete considerare il costo del parcheggio, il tempo di trasferimento e di non poter ammirare il Silver Star appena svegli :)

Alla luce di quanto detto risulta evidente come un giorno solo non sia sufficiente per godere a pieno del parco, visto che spesso l’affluenza è elevata e non mancano code abbastanza lunghe.

Cibo

La graziosa cittadina di Rust offre, nei dintorni del Parco, locali per tutti i gusti e tutte le tasche.
Per una cena un po’ speciale e sicuramente di buona qualità consigliamo i ristoranti a buffet degli alberghi del resort. Si tratta di ristoranti a tema dal costo sicuramente non trascurabile (41.50€ per un adulto, al momento in cui stiamo scrivendo) ma che ricorderete per molto tempo. Le bevande sono ovviamente escluse e la birra costa meno dell’acqua! Sui siti web dei diversi hotel è possibile visionare i menù e scegliere quello più adatto ai propri gusti.

Anche all’interno del Parco i luoghi di ristoro ovviamente non mancano. L’offerta varia in relazione alle diverse aree tematiche e le tentazioni sono davvero infinite. Segnaliamo in particolar modo la panetteria nella zona francese a bordo lago, il chiosco con prelibatezze locali vicino alla stazione del trenino in Germania e la specialità olandese pofferties nei pressi di Pirati in Batavia.
Una menzione particolare al chiosco che vende salmone affumicato ai piedi di Wodan. La struttura è storicamente gestista da personale esterno al parco e non è aperta tutti i giorni: potrete trovare il calendario delle aperture presso il chiosco stesso. La coda per l’acquisto del salmone spesso supera quelle di alcune importanti attrazioni: ne vale assolutamente la pena!